DALLA LAGUNA VENEZIANA IL RE DEL DOPO CENA

Amaro 7 Parti Cipriani

Un amaro che racconta la perfetta fusione di sette ingredienti, di cui il protagonista incontrastato è il carciofo violetto di Torcello.

SCOPRI DI PIÙ

Da compagno meditativo del dopo cena a protagonista della Mixology

L’Amaro 7 Parti Cipriani è un amaro al carciofo che sa rivestire ruoli diversi con la sua personalità decisa e il suo bouquet intenso. Un amaro digestivo, compagno ideale per chiudere una cena in compagnia o per un momento di pace contemplativa, è perfetto anche per reinventare i grandi classici della Mixology: dal Manhattan all’Americano, fino al Negroni, e tanti altri cocktail della tradizione.

INGREDIENTE PRINCIPALE: Carciofo Violetto Cipriani, di Sant’Antonio di Torcello (Venezia)

TENORE ALCOOL: 35% vol.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 7-8 °C

PREZZO: 47,00 €

Prezzo di Listino.

Sul nostro e-commerce Wineplatform troverai il prezzo corrente e le offerte in corso.

COLORE

Ambra intenso

PROFUMO

Bouquet rotondo e intenso

SAPORE

Completo e morbido

La ricetta dell'Amaro

Le foglie del Carciofo Cipriani sono pazientemente lasciate in infusione secondo un metodo particolare e segreto. Solo allora vengono unite a sei altri ingredienti, tra piante ed erbe aromatiche, per creare un amaro intenso e deciso. Unico.

UN AMARO AL CARCIOFO PER RENDERE ONORE A UN INGREDIENTE TRADIZIONALE DELL’HARRY’S BAR

Le origini uniche dell’Amaro 7 Parti

Questo amaro ha un ingrediente unico a contraddistinguerlo: non solo è a base di carciofo, che ne caratterizza il sapore, ma di un carciofo unico al mondo, che proviene da un’isola lagunare.
La particolare varietà si chiama carciofo violetto, ed è coltivata nell’Isola di Sant’Antonio, di proprietà della famiglia Cipriani. Quest’isola si trova nei pressi di Torcello, una delle più caratteristiche isole della Laguna di Venezia.
Questi preziosi tesori lagunari sono coltivati in un lembo di terra dove una volta sorgeva il monastero di Sant’Antonio, un tempo accolto in una zona sfavorevole alle attività umane, perché sommersa dalle maree. Prima cenobio di benedettini, poi di benedettine e infine in mano alle monache di Mestre e Murano, l’abazia fu più volte ristrutturata e resa abitabile, ma non sopravvisse alle invasioni napoleoniche.

I frutti di quella terra, però, sono vivi, forti e rigogliosi, nonché importanti per Cipriani: Giuseppe sr. si innamorò a tal punto dell’isola da fondare lì la Locanda Cipriani e i carciofi hanno da sempre arricchito la tavola dell’Harry’s Bar. Ora anche le sue foglie hanno una missione: portare un assaggio di Torcello direttamente nelle case di tutti gli estimatori delle bevande Cipriani e degli appassionati del Bar.

Ricette correlate

Cocktail con Gin

Negroni

Celeberrimo in tutto il mondo, il Negroni rappresenta un’eccellenza italiana nel panorama internazionale della Mixology.

Cocktail con Amari

Stinger

Lo Stinger è essenzialità vestita di eleganza e di un tocco di clandestinità.

Cocktail con Gin

Montgomery

La ricetta del Martini Dry secondo Hemingway.